FAQ: Gas

FAQ: Gas

Cos’è il coefficiente di conversione C?

E’ un coefficiente che converte il consumo misurato dal contatore, espresso in mc, nell’unità di misura utilizzata per la fatturazione, cioè gli Standard metri cubi (Smc). Il coefficiente di conversione C  è necessario poiché il volume di una medesima quantità di gas, e quindi il medesimo contenuto di energia, dipende dalla pressione e dalla temperatura a cui tale quantità viene consegnata: la stessa quantità di gas occupa un volume diverso a seconda che venga consegnato in una località di mare o di montagna. Per fare in modo che tutti i clienti paghino lo stesso importo a parità di energia consumata è pertanto necessario applicare questo coefficiente di conversione, determinato per ciascuna località attraverso una formula definita dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas. Ad esempio, se il consumo rilevato dal contatore è pari a 110 mc ed il valore del coefficiente C è 1,024438, allora i metri cubi standard fatturati saranno: 110 x 1,024438= 112,68818 Smc.

In caso di presenza di correttore volumetrico, il coefficiente C è pari ad 1.

Che cosa significa Standard metro cubo (Smc)?

Lo Standard metro cubo esprime la quantità di gas contenuta in un metro cubo a condizioni standard di temperatura (15 C°) e pressione (1.013,25 millibar, cioè la pressione atmosferica). Secondo quanto definito dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, i consumi di gas devono essere fatturati in Smc.

Cos’è il potere calorifico superiore (coefficiente PCS)?

E’ un parametro che indica l’energia fornita al cliente attraverso un metro cubo standard di gas; serve per convertire il consumo di gas, espresso in metri cubi, in consumo di energia. Il parametro PCS, infatti, rappresenta la quantità di energia contenuta in un metro cubo di gas a condizioni standard di temperatura e pressione. Viene utilizzato in particolare per convertire eventuali importi espressi in €/Smc in €/GJ e viceversa.

Da quali elementi è formato il costo della fornitura gas?

Come per l’elettricità, il costo del servizio di fornitura gas è composto da 4 componenti principali:

  1. i servizi di vendita
  2. i servizi di rete
  3. le imposte
  4. gli oneri diversi dalla fornitura (se presenti)
Cos’è il codice PDR? Perché è importante?

Il PDR è il codice numerico (di 14 cifre) che identifica univocamente la tua utenza gas (acronimo di Punto Di Riconsegna): comunicandolo al call center siamo in grado di risalire a tutte le caratteristiche della tua fornitura.

Che differenza c’è tra codice PDR e matricola del contatore?

Il codice PDR identifica univocamente la tua utenza gas, mentre la matricola (indicata nella sezione relativa alle letture e consumi) identifica il contatore: se viene sostituito il contatore, il codice PDR non cambia, mentre la matricola associata al contatore si.

Perché il consumo fatturato è più alto del consumo rilevato?

Il consumo fatturato è pari al consumo rilevato o stimato (espresso in metri cubi) moltiplicato per il coefficiente C, in modo da esprimere il consumo in Standard metri cubi.

In caso di consumo stimato viene indicata la data a cui è effettuata la stima e il numero che si ipotizza sia presente sul display a quella data.

Perché il consumo fatturato è espresso in Standard metri cubi (Smc)?

La temperatura e la pressione atmosferica influenzano il quantitativo di gas che viene misurato dai contatori. Di conseguenza, in funzione delle condizioni climatiche e dell’altitudine della località in cui si trova l’utenza, uno stesso metro cubo di gas può risultare più o meno denso o rarefatto. Siccome la tariffa per la fornitura di gas è riferita a valori predefiniti di temperatura (15 °C) e pressione (1,01325 bar) definiti “condizioni standard”, per fare in modo che tutti i clienti paghino lo stesso importo a parità di energia consumata è necessario applicare ai metri cubi misurati dal contatore questo coefficiente di conversione. Il valore del coefficiente C è determinato per ciascuna località attraverso una formula definita dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas. Facciamo un esempio: se il consumo misurato dal contatore è pari a 110 mc ed il valore del coefficiente C è 1,027235, allora i metri cubi standard fatturati saranno: 110 x 1,027235= 112,99585 Smc.

Chi definisce le voci relative ai servizi di rete?

Le tariffe applicate per i servizi di rete sono stabilite dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas.

Se hai richiesto al tuo Comune il bonus gas riservato alle famiglie a basso reddito e numerose ed il tuo Comune ha accettato la tua richiesta, l’importo del bonus che ti viene riconosciuto in ciascuna bolletta viene indicato in questa sezione.

Come vengono calcolati gli scaglioni del gas?

Alcuni prezzi hanno un valore differenziato per scaglioni di consumo annuo “a riempimento”. Ogni scaglione è delimitato da un livello minimo ed uno massimo (es. 0-120 mc; 121-480 mc, ecc.). Ad esempio se in un anno consumi 400 mc di gas, sui primi 120 mc ti verrà applicata l’importo previsto per il 1° scaglione e sui 280 metri cubi eccedenti (400 – 120 = 280 mc) l’importo prevista per il 2° scaglione.

Come sono calcolate le imposte?

L’imposta erariale di consumo (accisa) per gli “usi civili” del gas è differenziata in 2 macrozone (Centro Nord e Centro Sud) stabilite ai sensi del D. Lgs n.26 del 2 febbraio 2007 e varia sulla base di 4 scaglioni di consumo (0-120 mc; 120- 480 mc; 480-1560 mc; oltre 1560 mc). Poi ci sono le tasse regionali determinate da ogni regione.

Chi definisce le voci relative ai servizi di vendita?

Nel Mercato Libero i corrispettivi per alcune voci dei servizi di vendita possono essere definiti nell’offerta che hai sottoscritto mentre altri sono definiti dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas;

Nel Servizio di Tutela tutti i corrispettivi sono definiti e aggiornati ogni trimestre dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, tenendo conto dell’andamento delle quotazioni degli idrocarburi (petrolio e gas) registrate nei mesi precedenti.

Che aliquota IVA viene applicata per il gas?

Per gli “usi civili” (tra cui rientrano anche gli usi domestici) l’IVA è pari al 10% per i primi 480 Smc e al 21% su tutti gli altri consumi e sulle quote fisse, salvo la presenza di voci per le quali la normativa fiscale non ne prevede l’applicazione. Se in bolletta sono presenti voci con aliquote IVA diverse, accanto ad ogni voce viene riportato un codice che ti consente di identificare l’aliquota IVA applicata.

Come posso comunicare l’autolettura gas?

Inviandola alla mail info@geo-energy.biz o telefonandoci allo 0321-69.71.09

Quali dati devo comunicare al call center per gestire le principali pratiche?

Per consentire ai nostri operatori di identificare più velocemente le tue utenze e le loro caratteristiche, è importante comunicare il numero fornitura e/o il numero di bolletta indicato in prima pagina e riportato nell’intestazione di tutte le pagine successive.

A che fornitura (energia elettrica o gas naturale) si riferisce la bolletta?

Nella bolletta è indicata la fornitura (energia elettrica o gas naturale). In alto a destra è indicato il tuo mercato di appartenenza (Servizio di Tutela, Servizio di Maggior Tutela o Mercato Libero).

Cosa significa Servizio di Tutela e Mercato libero?

Il Servizio di Tutela è il servizio di fornitura del gas a condizioni economiche e contrattuali stabilite dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas, aggiornate trimestralmente tenendo conto della variazione del prezzo degli idrocarburi (petrolio e gas) registrata sui mercati internazionali nei mesi precedenti.

Il cliente domestico è servito nel Servizio di Tutela se non ha mai cambiato fornitore dopo il 31 dicembre 2002 o se ha scelto, fra le proposte del fornitore, quella a condizioni regolate.

Il Mercato Libero è il mercato in cui le condizioni economiche e contrattuali di fornitura di energia sono concordate tra il cliente e il venditore e non fissate dall’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas. Dal 1° gennaio 2003 tutti i clienti possono liberamente scegliere il proprio fornitore di gas e dal 1° luglio 2007 anche quello di elettricità. Chi esercita questo diritto entra nel cosiddetto Mercato Libero.

#mk-accordion-5b4f98e572f67 .mk-accordion-pane{ background-color: #fff; }
.full-width-5b4f98e56ed9a { min-height:100px; padding:60px 0 60px; margin-bottom:0px; } #background-layer--5b4f98e56ed9a { background-position:left top; background-repeat:repeat; ; }
Contattaci per informazioni

Vuoi un preventivo? Inserisci i tuoi dati e sarai contattato subito e senza impegno da un nostro consulente energetico!

Ricarica Captcha. captcha txt

Start typing and press Enter to search